Blog

Marco Dall'Igna
  • 09 ott 2019
  • NEWS
  • 652 visualizzazioni
  • 0 commento
  • Condividi questo articolo
09 ott 2019 | NEWS
652 visualizzazioni | 0 commento
Marco Dall'Igna

Il Comune di Schio incassa un altro riconoscimento portando a casa, per la sezione “VERDE URBANO” nella categoria dei comuni tra i 15.000 e i 50.000 abitanti, il Premio “La Città per il Verde”, istituito dalla casa editrice Il Verde Editoriale. Si tratta dell’unico riconoscimento nazionale assegnato ai Comuni italiani che si sono particolarmente distinti per realizzazioni finalizzate all’incremento del patrimonio verde pubblico o abbiano, attraverso programmi mirati, migliorato le condizioni ambientali del proprio territorio. Attraverso il Premio che è alla sua 20^ edizione, Il Verde Editoriale di Milano, la  casa editrice che da 35 anni pubblica ACER, la rivista tecnico-scientifica dedicata ai professionisti del verde e del paesaggio, vuole continuare nella sua missione di far emergere le migliori realizzazioni a servizio del benessere della collettività.


 Il Comune di Schio ha partecipato presentando una serie di interventi realizzati nelle seguenti aree tematiche:

o    Verde Urbano e paesaggio (parchi, piazze e spazi urbani e nelle aree di gioco per i bambini)

o    Verde degli Enti Pubblici e delle strutture private a finalità pubblica: Verde della Cultura (scuole, università, biblioteche, ecc.) e Interventi per la valorizzazione e riqualificazione dei giardini storici.


Tra le opere, la ricomposizione botanica e il ripristino dei percorsi pedonali del Giardino Jacquard, la riqualificazione del Parco Robinson, la sistemazione dell’area esterna al Faber Box, la realizzazione del Parco Inclusivo a Magrè, il parco giochi di Rio di Giavenale e gli interventi di arredo urbano.

 “Quando vengono realizzati, gli interventi sembrano spesso puntuali, ognuno preso a sé stante” dichiara il sindaco Valter Orsi “ma quando li mettiamo insieme e li guardiamo, per così dire, “dall’alto” è evidente  che fanno parte di un un disegno più ampio e organico. Il merito reso alla nostra città testimonia l’attenzione che abbiamo verso il verde e l’ambiente, tanto da poter competere con comuni più grossi che hanno maggiori capacità di investimento. Siamo quindi orgogliosi di questo riconoscimento”.

“Rendere note le scelte che facciamo per la città, anche in questo ambito e attraverso questi “concorsi”, ci permette di confrontarci con altri enti e avere un riscontro sulle strade che stiamo percorrendo, nella ricerca di eccellenza, efficienza, benessere” aggiunge l’assessore all’Ambiente Alessandro Maculan.

 “La Città per il Verde” ha come partner istituzionali Ecomondo, PadovaFiere e l’associazione Touring Club Italiano ed è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dalla Regione Lombardia (Direzione Generale Ambiente e Clima), dal CONAF (Consiglio Nazionale dell’Ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali), da Legautonomie della Lombardia (Associazione autonomie locali Lombardia), da Assobioplastiche, dal Consorzio Italiano Compostatori.

Il Premio è inoltre sostenuto dalle seguenti associazioni di settore: AIAPP (Associazione italiana per l’architettura del paesaggio), AICu (Associazione italiana curatori di parchi, giardini e orti botanici), AIDTPG (Associazione italiana direttori e tecnici pubblici giardini), AIPIN (Associazione italiana per l’ingegneria naturalistica), AIVEP (Associazione italiana verde pensile), ASSOVERDE (Associazione italiana costruttori del verde), ITALIA NOSTRA, APGI (Associazione Parchi e Giardini d’Italia) e ReGiS (Rete dei Giardini Storici).

La cerimonia di assegnazione del Premio “La Città per il Verde” si terrà venerdì 25 ottobre 2019 a Milano presso Palazzo del Cinema Anteo, Sala Astra.

 

Autore: altovicentinonline.it - https://www.altovicentinonline.it/schio-e-dintorni/schio-incassa-il-premio-nazionale-la-citta-per-il-verde/

Marco Dall'Igna
  • 03 ott 2019
  • NEWS
  • 659 visualizzazioni
  • 0 commento
  • Condividi questo articolo
03 ott 2019 | NEWS
659 visualizzazioni | 0 commento
Marco Dall'Igna

Il mutuo 100% è, come si può facilmente intuire, un mutuo che viene concesso sull’intero valore dell’immobile, a differenza di quelli ordinariamente previsti, che lo commisurano all’80% dello stesso, chiedendo il 20% in anticipo. L’erogazione di questo mutuo è subordinata alla concessione da parte del richiedente di garanzie molto solide, anche dal punto di vista reddituale. Concesso preferibilmente a giovani di età inferiore in genere ai 40 anni, il mutuo 100% può essere coperto anche, in presenza dei requisiti richiesti dalla legge, dal Fondo di Garanzia Prima Casa gestito dalla Consap, sul cui sito ufficiale è possibile trovare l’elenco delle banche che concedono questo finanziamento.

 

Mutuo 100%, le caratteristiche

Il mutuo 100%, a differenza di quelli ordinariamente erogati dalle banche sull’80% del valore dell’immobile, viene riconosciuto sull’intero valore dell’immobile.
Di solito infatti le banche concedono il finanziamento al richiedente sull’80% del valore dell’immobile richiedendo il restante 20% in anticipo. Nel caso del mutuo 100% invece il mutuo viene riconosciuto per coprire tutto il valore dell’immobile.


Garanzie integrative

Il mutuo 100%, a fronte del finanziamento dell’intero importo necessario all’acquisto dell’immobile chiede, a copertura del residuo 20% che non viene chiesto in anticipo, delle garanzie, in genere rappresentate da fideiussioni assicurative o bancarie, polizze, contributi a carico dello Stato o fondi garanzia, in base a quanto stabilito naturalmente dalla Banca d’Italia. Questo mutuo quindi può essere concesso solo in presenza di garanzie solide, rappresentate principalmente da valori o soggetti terzi che, in caso di difficoltà del mutuatario a restituire le rate, possono garantire al suo posto, la copertura del finanziamento.

 

Requisiti richiesti per la concessione del mutuo 100%

Chiaro insomma che il mutuo 100% viene concesso dalla banca solo quando, in caso di mancato pagamento, ha la possibilità comunque di recuperare il denaro finanziato. Le garanzie ulteriori però non sono l’unica cosa che richiede la banca. Come avviene per la concessione dei mutui destinati a coprire l’80% dell’immobile, la banca, prima di tutto, verifica la situazione reddituale del richiedente e la sua capacità di tenere fede agli impegni presi. Chiaro quindi che la banca sarà sicuramente più disposta a concedere un mutuo a chi ha un lavoro stabile con contratto a tempo indeterminato, con uno stipendio in grado di far fronte al pagamento della rata prevista dal finanziamento e che sia privo di segnalazioni negative al Crif, come cattivo pagatore.

 

Destinatari del mutuo 100%

Il mutuo 100% è destinato a soggetti in genere di età inferiore ai 40 anni e in alcuni casi addirittura a 35. Il motivo è duplice: dare la possibilità ai giovani di acquistare casa senza dover anticipare somme di cui, il più delle volte, non si ha la disponibilità e permettere alla banca, proprio per la giovane età dei richiedenti, di erogare mutui di durata superiore a quella ordinariamente prevista.

 

Fondo di garanzia prima casa

Come anticipato, le banche accettano, per coprire la parte eccedente del valore dell’immobile garanzie offerte da privati o soggetti pubblici. E’ bene sapere infatti a tale proposito che l’art 1 co 48 lett.lett. c) della Legge n. 147/2013 ha istituito presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze il Fondo di garanzia per la prima casa, rifinanziato di recente dal Decreto Crescita n. 34/2019.


La normativa prevede la concessione in garanzia da parte del Fondo, dell’importo massimo di 250 mila euro, per chi vuole acquistare o comprare e ristrutturare per rendere l’immobile anche più efficiente dal punto di vista energetico, unità situate nel territorio nazionale da destinare ad abitazione principale. L’ente incaricato di gestire il Fondo di garanzia prima casa è la Consap, ovvero il Comitato nazionale dei Servici Pubblici, a cui la banca a cui è stato richiesto il mutuo, dovrà girare la domanda del richiedente che intende avvalersi di questa misura.

 

Autore: Casa.it - https://blog.casa.it/2019/09/23/mutuo_100_per_100/

Centro Casa Schio
  • 03 ott 2019
  • NEWS
  • 179 visualizzazioni
  • 1 commento
  • Condividi questo articolo
03 ott 2019 | NEWS
179 visualizzazioni | 1 commento
Centro Casa Schio

Paura eh? Mh, io scommetto che ti è capitato. 


Scommetto che nell’ultimo periodo hai visto almeno una casa che ti ha fatto esclamare “Che brutta che è! Dalle foto non sembrava così…” Diciamo la verità, è successo più di una volta. “Si bhè, mi hai scoperto. Alcuni appuntamenti potevo decisamente risparmiarmeli.” Già, potevi DECISAMENTE risparmiarteli. 


La buona notizia è che puoi risparmiarti i prossimi appuntamenti in cui vedresti case brutte. “Si! Ti prego, dimmi come devo fare per non vedere più case orribili e perdere tempo prezioso…” 


Uno degli step del servizio che offriampo, è proprio quello di fare una attenta selezione tra gli immobili della zona interessata, in modo che a te arrivino solo quelli che riteniamo possano soddisfare tutte le tue esigenze, o quasi tutte. È un processo non immediato, che avviene dopo una serie di altri step, tra cui un’analisi approfondita delle tue necessità e possibilità. Parliamoci chiaro: essere sicuri di mostrarti solo gli immobili che possano realmente soddisfare A PIENO le tue aspettative richiede un lavoro di precisione non da poco. 


Dobbiamo essere certi di farti arrivare una lista di immobili selezionati, e allo stesso tempo dobbiamo mostrarti tutte le possibilità che prenderesti in considerazione, senza farti correre il rischio di perdere delle opportunità interessanti, è un lavoro che richiede una precisione e un impegno non indifferenti. 


Ecco perché affidarsi ad una agenzia immobiliare “comune”, che ha da pensare a mille altre cose, deve preoccuparsi e risolvere un milione di problemi oltre al tuo, non è la decisione più saggia. Centro Casa è una soluzione a misura d’uomo, un servizio che, con le più avanzate, potenti ed innovative strategie immobiliari, ti garantisce una ricerca accurata e completa di tutti gli immobili disponibili, costantemente aggiornata, per non perderti nemmeno un’occasione. 


Vuoi che un Professionista Immobiliare si occupi della ricerca della casa che amerai? Vai su www.centrocasaschio.it e compila il form per avere una consulenza gratuita sulla tua situazione, e capire insieme se i nostri consulenti possono fare al caso tuo. Non rischi niente, è solo una chiacchierata conoscitiva in cui potrai valutare di persona la qualità dei nostri professionisti, e decidere poi con calma, insieme agli altri membri della tua famiglia, se affidarvi o meno a noi. Ricorda, vai su www.centrocasaschio.it e compila il form per ricevere gratis la consulenza. 


Per chi vuole una casa da amare, Staff Centro Casa

Marco Dall'Igna
27 set 2019 | DICONO DI NOI
235 visualizzazioni | 0 commento
Marco Dall'Igna

“Sono arrivato all’agenzia Centro Casa di Marco e Alessandro grazie alla segnalazione di un mio conoscente che aveva già avuto modo di operare con loro.
Mi raccontava che avevano un metodo tutto loro che gli permetteva di selezionare i clienti e con poche visite mirate, trovare subito un cliente interessato..è proprio questo che mi ha spinto ad andare in questa agenzia e affidargli la mia casa da vendere!! 

      
NON POTEVO ESSERE STATO CONSIGLIATO MEGLIO!! 
Dopo una valutazione attenta, approfondita e dettagliata ho deciso di affidarmi a loro!!! RISULTATO?!  DOPO POCO MENO DI UN MESE DALL’INCARICO E CON SOLE TRE VISITE MIRATE , CON LA MIA MASSIMA INCREDULITA’ , MARCO SI E’ PRESENTATO CON UNA PROPOSTA SCRITTA CHE POI HO ACCETTATO!


TI ringrazio nuovamente per la professionalità, serietà e affidabilità e come sono stato consigliato io lo farò di certo a mia volta. Hai svolto il tuo lavoro in modo serio e professionale, ascoltando le mie esigenze e trovando un giusto accordo. Sono stato molto soddisfatto.


- Tomasi Luca“

Marco Dall'Igna
27 set 2019 | DICONO DI NOI
211 visualizzazioni | 0 commento
Marco Dall'Igna

“Non conoscevamo questa agenzia prima di acquistare casa con loro.. Abbiamo da subito interagito con Marco che si occupa delle Zone dove stavamo cercando e dopo un’intervista di circa un’oretta, per capire le nostre esigenze, ci ha proposto un solo immobile che poi è stato quello che abbiamo acquistato.


Credo che ci vogliano una serie di fattori per riuscire a trovare una casa “AL PRIMO COLPO” a dei clienti che come noi cercavano da circa un anno. Di certo la fortuna è uno di questi fattori, ma con questo non voglio sminuire il loro metodo di lavoro che ho potuto constatare essere efficace per la capacità di individuare la tipologia di immobile adatto alle esigenze del cliente, evitando così visite inutili ed inevitabili perdite di tempo – Almeno così è stato per noi!!!


Ringrazio Marco per la disponibilità e la serietà con la quale ci ha seguito nella scelta dell’immobile e nel percorso a seguire, un ringraziamento anche a Laura per la sua gentilezza e collaborazione .


- Franco C. “


Centro Casa Schio
  • 26 set 2019
  • NEWS
  • 171 visualizzazioni
  • 0 commento
  • Condividi questo articolo
26 set 2019 | NEWS
171 visualizzazioni | 0 commento
Centro Casa Schio

In realtà sembrava impossibile perché stavano utilizzando la strategia sbagliata.

 

Stai pensando di vendere la tua casa da solo?

Nessuno ti obbliga a doverti servire di un’agenzia immobiliare per farlo e se hai deciso di fare questa esperienza ti faccio i miei più sinceri auguri di riuscirci.


Davvero, sono convinto che il mio sia un servizio utile e in alcuni casi indispensabile ma se hai deciso che non fa per te sappi che non sono uno di quelli agenti immobiliari che ti tempesterà di telefonate all’ora di pranzo per sapere se hai cambiato idea.


Prima di farlo però ti consiglio di leggere questo articolo, sarà interessante per capire come si sta muovendo il mercato e cosa puoi aspettarti.


Per vendere una casa oggi, in un mercato competitivo più di un campionato del mondo di calcio, è necessario sapersi rivolgere ai potenziali acquirenti giusti e rassicurarli sul fatto che non ci saranno problemi e che l’affare sia gestito con serietà e correttezza.


Lo so che tu sei una persona corretta, altrimenti non saresti a questo punto della lettura.


Torniamo un attimo al potenziale acquirente, non basta avere 100 visite nel tuo annuncio se nessuno di questi è la persona che fa al caso tuo; meglio averne 10 ma tutte di persone realmente interessate.


Ogni casa è diversa da tutte le altre presenti sul mercato e proprio per questo se vuoi venderla è necessario che tu sappia valorizzare le cose positive senza nascondere gli aspetti negativi.


Dovrai mettere in campo strategie pubblicitarie, sia su carta che sul web.


Queste strategie agiranno come cecchini che colpiranno i clienti giusti per la tua proprietà.


Ovviamente per poterlo fare dovranno avere l’identikit esatto di chi è il bersaglio, altrimenti sprecherai soldi e tempo senza ottenere nemmeno un risultato.

 

Oppure stai pensando che a più agenzie affidi la vendita di casa tua più possibilità avrai?

Molte persone pensano che “tante agenzie is megl che uan”.


L’obbiettivo che sperano di raggiungere queste persone è di mettere in concorrenza fra loro le varie agenzie immobiliari in modo che si diano una mossa per arrivare prime dal cliente acquirente e quindi facilitare la vendita .


In realtà non funziona proprio così ma è ovvio che tu non possa saperlo perché non sei un insider del mercato immobiliare.


Ti spiego cosa succede.

Ma prima voglio farti capire perché succede quello che ti dirò dopo.


Nel 2013 è stata emanata una sentenza della Cassazione  ( se hai voglia di leggerla è questa: sez. III, sentenza 16.09.2013 n° 21095) che dice:



“Pur non essendo necessario, ai fini del diritto del mediatore al pagamento della provvigione, che questi abbia partecipato a tutte le fasi della trattativa e sino all'accordo definitivo, è tuttavia indispensabile che la messa in relazione delle parti, ad opera del mediatore, costituisca l'antecedente necessario per pervenire alla conclusione dell'affare.


È questo il principio di diritto affermato dalla Corte d’Appello di Napoli e confermato poi dalla Cassazione nella pronuncia in commento.



Nel caso in esame, un mediatore aveva citato in giudizio gli acquirenti e l’alienante di un immobile per sentirli condannare al pagamento della provvigione dovuta per l'attività di mediazione svolta.


In particolare, deduceva di aver fatto visitare, come da mandato, l'alloggio in questione, senza che le parti gli corrispondessero poi la provvigione pattuita.


I convenuti, dal canto loro, eccepivano di avere acquistato l'immobile con la mediazione di altro soggetto, al quale era stato regolarmente corrisposto il compenso.”


Te la faccio breve la sentenza dice che anche se l’agenzia ha mandato tutta la documentazione agli acquirenti e gli ha fatto vistare l’appartamento se loro decidono di comprare la casa con un altro agente immobiliare il primo non ha diritto alla provvigione.


Quindi è ovvio che se tu dai l’incarico di vendita a tante agenzie, con la paura di essere fatte fuori da un collega o dallo stesso acquirente, non pubblicizzeranno le fotografie della casa, non daranno informazioni sulla zona e eviteranno di far capire troppe cose al potenziale acquirente; cercando di portarlo in agenzia per fissare un appuntamento.


Il risultato è che ti troverai per casa una certa quantità di persone che non sanno che tipo di casa andranno a vedere, se il quartiere gli piace e saranno in una sorta di “giro in giro” per capire cosa offre il mercato.


Peccato che per farglielo capire l’agente immobiliare usi casa tua!


Tu andresti a vedere una casa di cui sai poco o niente?


Altro aspetto da tenere in considerazione:


Le agenzie che mettono in vendita 200 case con solo un incarico verbale non possono garantirti un servizio dedicato alla promozione di casa tua.


La tua casa verrà inserita in un programma di gestione immobili che la sparerà in pubblicità su tutti i siti immobiliari gratuiti e a pagamento, sempre con lo stesso annuncio, scritto in codice: “Vendesi zona centrale luminoso trilocale con angolo cottura e servizi.”


Un’agenzia che lavora senza esclusiva cercherà di vendere la tua casa senza esporsi troppo, il suo obbiettivo è proteggersi ma in questo modo non ha la possibilità di aggredire il mercato dei potenziali acquirenti.


Le fotografie saranno scattate con il telefonino o al massimo con una macchina fotografica da discount.


L’agenzia non ti chiamerà per farti un resoconto dell’attività svolta e dopo ogni appuntamento per dirti le impressioni delle persone.


Dando la tua casa in vendita ad ogni agente immobiliare che si presenta alla tua porta non avrai scelto la persona che ti rappresenterà nella trattativa con l’acquirente ma sarai nelle mani di uno che non conosci.


Lo pagherai sperando che sia una persona seria e faccia bene il suo lavoro.


Un altro problema che incontrerai sulla strada della vendita di casa tua è relativo al prezzo.


Se la casa è in vendita con tante agenzie diverse ci sarà una corsa ad accaparrarsi un potenziale acquirente.


Qual è il metodo più efficace di farlo?


Promettere al potenziale acquirente che potrà provare a fare un’offerta più bassa rispetto al prezzo che chiedi.


Immagina la scena: Mario, un potenziale acquirente, vede la tua casa nella vetrina dell’agenzia immobiliare Bianchi, entra e chiede il prezzo; l’agenzia Bianchi gli dice che chiedi 150.000 € ma che il prezzo è trattabile fino a 140.000 € (perché glielo hai detto tu).


Cercando case in vendita Mario vede la tua casa nel sito dell’agenzia Città e ci fa un salto per capire se può avere anche un’alternativa,  Mario parla anche della tua casa e dice che l’agenzia Bianchi gli ha detto che potrebbe fare un’offerta a 140.000 €; secondo te cosa dirà l’agenzia città se si accorge che la casa interessa davvero a Mario?


Gli dirà che se prova a comprarla con lui si impegnerà a chiudere a 135.000 € e indovina un po’ chi ci rimette?


Esatto: tu!



Quando metti in vendita la tua casa qual è il tuo obbiettivo?

Non so esattamente quale si a il tuo ma ti dico qual è l’obbiettivo della maggior parte delle persone che lo fanno: “Vendere la casa al miglior prezzo possibile



Qual è il l’obbiettivo dell’agente immobiliare?

Anche in questo caso non so casa pensino i miei colleghi, ti dico il mio: Vendere velocemente la tua casa al miglior prezzo possibile e quindi guadagnare la provvigione dandoti un servizio pari a quello che ti ho promesso.


Per raggiungere questo obiettivo comune sono necessarie una serie di azioni di marketing, comunicazione, pubbliche relazioni, che costituiscono un investimento di tempo e denaro.  


Quando un incarico di vendita viene dato a tante agenzie nello stesso momento è ovvio che nessun agente immobiliare investirà tempo e denaro per promuovere la vendita di una casa che il giorno dopo potrebbe essere venduta da un altro e si limiterà a fare il compitino ai limiti della sufficienza.



Qual è il sistema migliore per vendere casa?

La scelta migliore che puoi fare è quella di scegliere un agente immobiliare che abbia il massimo interesse a farti raggiungere il miglior prezzo possibile nel minor tempo possibile e quindi che sia disposto a cercare – e sfruttare -  tutte le possibilità offerte dal mercato e dal marketing.


L’agente immobiliare viene pagato solamente al raggiungimento dell’obbiettivo e la cifra che prende è in percentuale sul prezzo effettivo di vendita.


L’agente immobiliare non ha nessun interesse a valutare la tua casa una cifra inferiore al prezzo di mercato perché guadagnerebbe meno.


Ovviamente non sarà neanche disposto a prendere un incarico per la vendita di una casa il cui prezzo sia al di sopra del probabile valore di mercato.


Quando affidi un incarico di vendita ad una sola agenzia, in esclusiva, otterrai:


-          Una valutazione oggettiva del miglior prezzo che puoi spuntare

-          Una serie di iniziative di marketing che ti aiuteranno a vendere la tua casa al miglior prezzo possibile e velocemente

-          la semplicità di relazionarvi con una sola persona, che hai scelto

-          la sicurezza che tutta la pubblicità pattuita sarà fatta

-          Una comunicazione costante con il tuo agente immobiliare

-          Una presentazione sempre ottimale, anche quando il potenziale acquirente verrà accompagnato da un altro agente, che valorizzerà al meglio le caratteristiche della tua casa.

-          l’efficacia di un’azione che favorirà tutte le opportunità di vendita

-          la garanzia di costi certi

-          La tranquillità che nessun’altra agenzia ti chiederà dei soldi


Una cosa fondamentale che farà il tuo agente immobiliare è la pre-qualifica degli acquirenti.


Eviterà di portarti persone che non sono realmente interessate a comprare casa tua ma ti porterà solamente persone che, potenzialmente, la compreranno.


Con l’incarico in esclusiva vincono tutti: vince il proprietario che vende rapidamente e al miglior prezzo e vince l’agente immobiliare che riesce a lavorare alla vendita della casa in tranquillità, come è giusto che sia.



Con tutte le case che ci sono in vendita per riuscire a farlo al prezzo migliore e nel minor tempo sono necessari un approccio professionale e strumenti di promozione innovativi.


Tutti gli strumenti di marketing di cui ti ho parlato hanno un costo e l’accuratezza del lavoro è possibile solamente se l’agente immobiliare lavora su poche case.


Un agente immobiliare che ha voglia di vendere la tua casa farà questo:


-          Una valutazione, rispetto alle case in vendita e a quelle vendute da poco tempo, per stabilirne il valore.

-          Analizzare il mercato dei potenziali acquirenti per stabilire il cliente ideale

-          Creare un piano marketing personalizzato, adatto a raggiungere quel cliente.  


Alessandro Maule
  • 24 set 2019
  • NEWS
  • 632 visualizzazioni
  • 0 commento
  • Condividi questo articolo
24 set 2019 | NEWS
632 visualizzazioni | 0 commento
Alessandro Maule

A partire dal 2020 ci sarà un nuovo metodo tariffario per quella che è chiamata la Tari 2. Vediamo quali sono le novità in arrivo.

L’Arera – l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente – sta definendo i criteri che i Comuni dovranno utilizzare per applicare agli utenti la nuova tariffa sui rifiuti nel biennio 2020-2021. Il nuovo metodo tariffario sarà nazionale e non più predeterminato dai Comuni.

Tassa sui rifiuti, le novità sulla Tari

Entro l’anno i Comuni dovranno emettere i provvedimenti relativi alla Tari e avranno a disposizione una nuova metodologia tariffaria. Obiettivo del nuovo metodo tariffario è evitare le attuali disomogeneità a livello territoriale, tenendo comunque conto delle diversità delle condizioni di ciascuna area. Le tariffe future non potranno essere aumentate se non nei casi di aggiunta di servizi o fasi al ciclo di trattamento oppure di interventi gestionali migliorativi dei processi di raccolta e smaltimento.


Con il nuovo metodo tariffario, saranno premiati i Comuni che risulteranno in grado di gestire integralmente il ciclo dei rifiuti nel proprio ambito locale, in coerenza con le Direttive europee sull’economia circolare. I Comuni fino a 5mila abitanti potranno aderire alle nuove normative in maniera più graduale e per loro il nuovo sistema tariffario partirà dal 2021.


servizi compresi nella Tari saranno: spazzamento e lavaggio strade, raccolta e trasporto, trattamento recupero e smaltimento, riscossione e rapporto con gli utenti. Rimarranno fuori dalle tariffe regolamentate dall’Arera la derattizzazione, la raccolta e lo smaltimento dell’amianto, la gestione del verde pubblico, la manutenzione delle fontane, la disinfestazione delle zanzare e lo spazzamento della neve.


Ci saranno poi obblighi di trasparenza dei documenti di riscossione della tassa e i Comuni dovranno predisporre e pubblicare online la Carta della qualità con la descrizione dei servizi, oltre a comunicare ai cittadini con largo anticipo qualsiasi variazione di rilievo nelle condizioni di erogazione dei servizi.

 

Autore: Idealista.it -https://www.idealista.it/news/finanza/casa/2019/09/16/136196-tari-2-casa-le-novita-dal-2020

Centro Casa Schio
  • 24 set 2019
  • NEWS
  • 216 visualizzazioni
  • 0 commento
  • Condividi questo articolo
24 set 2019 | NEWS
216 visualizzazioni | 0 commento
Centro Casa Schio

Lo vuoi sapere eh qual è questo trucco? In realtà non so se dirtelo o meno. Cioè, se te lo dico magari ci rimani male perché non è quello che ti aspettavi, ma se non te lo dico ci rimani male perché non te l’ho detto… Mmmmmh, scelta molto ardua.


Mi è venuta in mente quella volta in cui un mio collega ha venduto un immobile al 20% in più del suo valore reale. Fu una grande festa in agenzia… ma nessuno ha pensato al povero acquirente. Nessuno tranne me, a dirla tutta. Io ero veramente dispiaciuto per il povero malcapitato che avrebbe potuto risparmiare diverse decine di migliaia di euro, se solo avesse avuto qualcuno al proprio fianco a consigliargli cosa fare e come muoversi.


Insomma, gli agenti immobiliari sono dei lupi affamati di denaro, quindi dovrei essere abituato ad un ambiente così malsano, ma la verità è che la cosa mi ha colpito talmente tanto che fu proprio quell’avvenimento a spingermi verso il mio futuro professionale: Ho svolto il mio mestiere per molti anni al meglio delle mie possibilità, dedicandomi ai venditori senza mai dimenticarmi degli acquirenti. Eppure sentivo che qualcosa non andava. Sentivo che alla mia attività mancava un pezzo.


Dopo tanto riflettere, sono giunto alla conclusione che in Italia mancasse un servizio dedicato esclusivamente a chi deve acquistare. Così, con molta fatica ma con altrettanta soddisfazione, seguendo i consigli dal mio mentore e formatore, ho creato un metodo completamente innovativo. “Un aiuto concreto per realizzare i tuoi sogni, subito!! Grazie al mandato di ricerca!”.


I consulenti che lavorano in Centro Casa si occupano di seguire l’acquirente da quando muove i primi passi fino al momento della firma, proteggendolo e tutelandolo dagli squali del mercato immobiliare, che troppo spesso sporcano il buon nome dei colleghi onesti. Ah… quasi dimenticavo, vuoi ancora conoscere il trucco sleale per comprare casa a prezzo stracciato? Il trucco sleale è… niente, non esiste nessun trucco sleale.


Ma se vuoi evitare di pagare il 20% del reale valore di un immobile, ed evitarti una serie di rotture burocratiche infinite, allora affidati ad uno della mia squadra che saprà certamente come aiutarti. “Okay mi hai convinto, dimmi cosa devo fare per avere il servizio!” Vai sul sito www.centrocasaschio.it e compila il form lasciando i tuoi dati per essere ricontattato, e se ho qualcuno libero nella tua zona, ti faccio chiamare e ti spiega lui come funziona, okay? Grandioso.


Mi raccomando, ricordati di andare su www.centrocasaschio.it. Per chi vuole una casa da amare, Staff Centro Casa

41 - 48 su 268 risultati | 34 pagine totali

Archivio Blog

Ultimi commenti

Newsletter