Gonzo presidente Ipab “18 nuovi posti in Rsa”

Pubblicato in Dicono di noi il 17 nov 2020

Elisa Gonzo è la nuova presidente dell’ipab “Muzan” di Malo. A nominarla sono stati gli altri neoeletti componenti del cda: Rosalia Carbonara, Gaetano Dalla Cà, Elisabetta Munari e Christian Sola, che ricoprirà la carica di vicepresidente. Un mandato che inizia già con novità sostanziali: “Sono partiti i lavori che porteranno 18 nuovi posti letto per anziani non autosufficienti nella struttura – sottolinea la neopresidente Gonzo -. In base alle previsioni, potrebbero essere pronti per febbraio e andranno a costituire un nuovo nucleo di degenza che sarà realizzato nella zona dell’ex medicina integrata. I posti letto sono fondamentali per permettere una buona qualità di soggiorno e per garantire la totale sicurezza dell’ospite”.


La pandemia è la prima sfida da affrontare: “Il momento è di continua emergenza, la gestione in questo momento è incentrata sull’intensificarsi dei protocolli e sulla massima allerta – continua Gonzo -. Siamo ancora alla ricerca di tre infermieri, la penuria di personale è un dato che le strutture sanitarie riscontrano a tutti i livelli. In questa situazione, poi, le procedure anti Covid e i protocolli appesantiscono ancora di più l’attività giornaliera degli operatori, per cui si profila necessario l’approvvigionamento di nuovo personale”.


A tal proposito, l’ipab ha già bandito un concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di tre infermieri, due a tempo pieno e uno a tempo parziale: il termine per la presentazione delle domande è fissato al 24 novembre. Un altro fronte sul quale il nuovo cda sarà impegnato è quello economico. “Puntiamo ad una gestione oculata delle risorse – continua Gonzo -. Intendiamo promuovere sinergie con i privati, ad esempio con raccolte fondi, poiché il momento è di forte incertezza e l’impiego delle risorse è notevole”.


L’ente sta proseguendo poi il lavoro con l’Ulss per l’attivazione dei previsti 15 posti di ospedale di comunità. Elisa Gonzo ha manifestato anche l’intenzione di portare avanti il concetto di promozione sociale caro all’ex presidente Paola Carraro, rivolgendosi ai giovani affinché scoprano il valore della vicinanza e della solidarietà intergenerazionale. Un lavoro che procederà in sinergia con il Comune. “Il nuovo cda è costituito da sensibilità e profili diversi tra loro – ha commentato il sindaco Moreno Marsetti -. Sono certo che ognuno offrirà il suo personale contributo nel migliore dei modi, per il bene dell’ente e della comunità. Auguro alla presidente Gonzo un buon lavoro, da noi avrà piena disponibilità al dialogo e alla collaborazione”.


-          Autore: Matteo Carollo per Il Giornale di Vicenza

Invia un commento

Acconsento al trattamento dei dati personali

MARCO DALL'IGNA

Scrivimi

Pagina precedente

Fortunatamente in mezzo a tutto questo marasma ho incontrato Centro Casa! 

Pagina successiva

Ci ha permesso di realizzare il nostro sogno di trovare la casa tanto desiderata!
Newsletter