Dopo il lockdown si risvegliano le compravendite

Pubblicato in News il 12 ago 2020


“Prezzi da Covid per le case? Non è così. Durante il lockdown con le agenzie chiuse si è registrato un inevitabile calo delle compravendite, ma nel periodo successivo le richieste di abitazioni con terrazzo o giardino sono cresciute almeno del 15%; vedremo se si trasformeranno in un aumento delle transazioni, ora è troppo presto per dirlo, di sicuro il mercato sta molto meglio rispetto alle previsioni”. Gian Battista Baccarini, presidente nazionale Fiaip - Federazione Italiana Agenti Immobiliari professionali - ha portato una nota di ottimismo tra gli operatori del settore all'incontro regionale ospitato al Golf Hotel di Vicenza per un focus sul mercato immobiliare e del credito post Covid-19.


Le compravendite in post lockdown a giugno sono state di più che nello stesso mese del 2019, mentre a luglio sono rimaste stabili, lo ha ricordato Roberto Agostini, vicepresidente del Notariato delle Tre Venezie parlando di un cambiamento che ha portato anche a riconsiderare il valore dell’investimento nel 'mattone'.


COMPRATORI PIÙ ATTENDISTI.
La paura nel settore era che una volta riaperte le agenzie il mercato si congelasse “Invece - ha detto Renato Guglielmi, presidente di Fiaip Vicenza che ha organizzato l'evento - le agenzie hanno registrato un discreto movimento, a tratti anche vivace e con richieste superiori alle offerte soprattutto per immobili con spazi esterni esclusivi. Tuttavia, non possiamo dire che vada tutto bene: i compratori sono più riflessivi e le banche, data l'incertezza, spesso non erogano finanziamenti”.


Le richieste di mutui immobiliari in Italia a giugno sono state il 13,3% in più rispetto allo stesso mese del 2019; Auxilia, partner finanziario di Fiaip, da gennaio ad oggi ha aiutato 2.740 famiglie a sottoscrivere un mutuo mentre altre 2.500 sono in valutazione. “Il mediatore creditizio - ha detto il direttore generale di Auxilia Roberto Bassani - è il migliore interlocutore per il cliente che acquista casa e con 15 convenzioni attive Auxilia è in grado di garantire a ciascuno il prodotto migliore».


COMMERCIO, SITUAZIONE PREOCCUPANTE. MA C’È IL MODELLO BASSANO
“È comunque un periodo in cui si registra una riduzione del risparmio - ha detto Giorgio Spaziani Testa, presidente nazionale di Confedilizia che rappresenta i proprietari di immobili - inoltre non si sa quante imprese chiuderanno e se caleranno i redditi c'è il rischio che calino anche i prezzi delle case. Servono strategie sia in difesa che in attacco per sostenere il settore, in primis evitare ulteriori aumenti di una tassazione già alta e ridurre l'Imu, e non solo per le prime case”. Ma c'è un settore in cui lo stesso Spaziani Testa ha parlato di situazione "devastante", quella degli immobili commerciali “Ed è una crisi che non può non avere riflessi sul mercato abitativo: i quartieri dove i negozi chiudono diventano poco vivibili e i prezzi delle case sono destinati a calare in modo vistoso”.


Intanto però, il Comune di Bassano ha siglato con le organizzazioni di riferimento (tra cui Fiap e Confedilizia) un protocollo di intesa che - come ha detto il vicesindaco Roberto Marin -potrebbe diventare un modello per altri Comuni e che prevede agevolazioni Imu ai proprietari che ridurranno gli affitti dei negozi in difficoltà per la pandemia.


SUPERBONUS, PURCHÉ SIANO INTERVENTI DI VERO RECUPERO.
Tra le misure per rilanciare il settore c'è però so-rattutto il Superbonus salutato da tutti come una grande opportunità. “Innanzitutto però - ha sottolineato Pierpaolo Dalla Verde, consigliere di Ance-Confindustria Vicenza - dovrà essere prolungato oltre il 2021 per permettere a più condomini possibile di usufruirne, e poi è necessario focalizzare di più l'attenzione sulla riqualificazione antisismica, non solo su quella energetica, e procedere con interventi profondi; diversamente significherebbe investire denaro pubblico senza raggiungere l'obiettivo di recuperare davvero il nostro patrimonio immobiliare degradato, vanificando una grande occasione”.


Autore: Cinzia Zuccon per Il Giornale di Vicenza  

Invia un commento

Acconsento al trattamento dei dati personali

ALESSANDRO MAULE

Scrivimi

Pagina precedente

Superbonus, c’è il team per aiutare le imprese 

Pagina successiva

Sconti sull’Imu a chi taglia l’affitto di negozi e uffici
Newsletter